BOTTONI

La Felicità come cura di sé
La lotta contro il tumore diventa storia che aiuta

di e con Elisa Salvaterra voce e canto
accompagnata da Paolo Camporini chitarra 
Antonio Malatesta pianoforte digitale
Francesca Sgarbossa percussioni

regia Lorena Nocera
 
“Questa è la storia di Bottoni e del loro mestiere: unire due o più lembi di stoffa e illuminarne la trama”. Così inizia il monologo autobiografico di e con Elisa Salvaterra.     
Bottoni racconta con uno stile tragi-comico, una storia personale e toccante: l’esperienza della malattia da parte di una giovane trentenne.
«Bottoni è una storia vera. É un intreccio di storie, di personaggi, di aghi e fili, di sacchetti verdi o rossi, di garze, di pasticche colorate dalle forme strane.
Bottoni è la mia storia, la più cara, perché per poterla raccontare bisogna essere vivi, e io lo sono!
Bottoni racconta con parole, gesti e musica l’esperienza della lotta al cancro.
Un’esperienza tragica, ma anche comica: perché è comico pensare di poter tremare per 1 grammo di tumore che ne sobilla 68000 (di grammi) di un giovane corpo nel pieno delle sue forze!
Bottoni è poesia, perché la voglia di vivere vince la morte, sempre! Bottoni canta la vita, canta la bellezza dell’avere accanto a sé tutto ciò che serve: nulla più di ciò che abbiamo e siamo, dei buoni amici, una famiglia che si allarga a dismisura, l’amore! Canta la felicità di trovare persone che se ne erano andate, di conoscerne di nuove, di ritrovare quelle che abbiamo sempre avuto accanto. Bottoni sospira la fatica di vivere la malattia e di non abbandonarsi a essa, ma di accoglierla come si può accogliere il deserto, attraversandolo solamente». (Elisa Salvaterra)
 
Bottoni è uno spettacolo dal ritmo veloce e scanzonato, un allestimento piacevole e poetico, che non sconfìna nel dramma.
 
Guarda il trailer :
 
INFO E DISPONIBILITA'
tel.3484020648 – 3484020646